AMERIKATSI

Regia: Michael A. Goorijan
Cast: Michael A. Goorijan, Hovik Keuchkerian, Nelli Uvarova
Durata: 120′
Genere: Drammatico, Black humor
Distribuzione: DNA srl

IN SALA IN AUTUNNO 2024

Impero Ottomano, 1915. Sta per attuarsi il genocidio armeno, ma il giovanissimo Charlie riesce a nascondersi in un baule e fuggire negli Stati Uniti. Nel 1947 Stalin offre l’opportunità agli armeni sopravvissuti e agli espatriati di ritornare in Armenia, ora parte dell‘Unione Sovietica, per ritrovare la propria terra e identità e Charlie, curioso di conoscere le sue origini e la sua cultura, decide di cogliere l’occasione. Il suo ritorno in Armenia però non procede secondo i piani perché i suoi modi troppo “occidentali” lo manderanno dritto in un campo di lavoro dove, costretto alla reclusione, non rinuncerà ad imparare le tradizioni del suo popolo.

Il film di Michael A. Goorijan è un insieme ben riuscito di commedia amara e riflessione profonda su una pagina di storia troppo poco raccontata. La narrazione non si limita solo alle vicende di un protagonista esule, vittima degli eventi storici, ma scava a fondo di quello che significa subire un’occupazione e vivere sotto un regime, ovvero la sua triste e diretta conseguenza: la cancellazione della cultura del popolo oppresso. Una conseguenza però non inesorabile perché, come vediamo dall’esperienza di Charlie, quella cultura non sparisce veramente ma si mantiene nel privato delle case, nelle piccole azioni quotidiane (una tavola imbandita, un ballo in segreto) e soprattutto nella preservazione dell’umanità, fondamentale per permettere alle persone di resistere nelle situazioni più estreme e drammatiche.

AMERIKATSI è così un racconto sì sulla tragedia armena, ma anche sulla bellezza di una terra antica e tormentata, sulla resistenza di un uomo nella sua lotta per la libertà e sulla forza dell’animo umano. Una narrazione che però non cade mai nella retorica, grazie all’umorismo con cui rappresenta le tragedie vissute dal protagonista, unite alla sottile tenerezza delle immagini.

Candidato nella shortlist degli Oscar 2024 come miglior film straniero è una pellicola sicuramente da non perdere.

Comunicheremo prossimamente aggiornamenti e date di uscite al cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi